Ultima modifica: 5 dicembre 2017
II. SS. 'Galileo Galilei' > News e avvisi > L’II. SS. “GALILEI” DI CANICATTÌ PARTECIPA AL “JOB & ORIENTA” 2017

L’II. SS. “GALILEI” DI CANICATTÌ PARTECIPA AL “JOB & ORIENTA” 2017

L’II. SS. “GALILEI” DI CANICATTÌ PARTECIPA AL “JOB & ORIENTA” 2017

di Concetta Montana Lampo e Salvatore Vaiana

 

 

Si è svolto alla Fiera di Verona, dal 30 novembre al 2 dicembre 2017, il Job & Orienta, 27Mostra convegno nazionale, Orientamento, Scuola, Formazione, Lavoro, dal titolo “Orientarsi all’innovazione per costruire il futuro”.

La Mostra-Convegno ha proposto parecchi eventi culturali e un’ampia area espositiva in cui scuole, centri formativi, aziende ed agenzie di lavoro hanno proposto accattivanti e realistiche soluzioni per il mercato del lavoro sia nazionale che europeo e mondiale (interessanti ci sono sembrati gli stand della Germania, degli Stati Uniti d’America e del Giappone).

Vi hanno partecipato studenti degli istituti superiori, neodiplomati e neolaureati, docenti ed operatori della formazione e dell’orientamento.

Essa è stata ampiamente seguita dai mezzi di informazione nazionali e locali. «Ci saranno anche delle criticità, ma dall’alternanza scuola lavoro non si torna indietro» ha scritto la giornalista Elena Cardinali sul quotidiano cittadino “L’Arena” di Verona dell’1 dicembre. «Anzi, si tratta di un percorso che andrà ulteriormente affinato e utilizzato» precisa la giornalista «perché non è più concepibile una scuola lontana dal mondo del lavoro e un tessuto produttivo che si sviluppi senza un’adeguata formazione sempre attenta all’innovazione». Un’osservazione corretta specialmente se viene da un giornale del Nord industrializzato.

Ben diverso il nostro giudizio quando si tratta del Sud economicamente depresso, dove lavorare è un privilegio d’élite. E proprio dagli interventi di una scuola del sud, l’Istituto d’Istruzione Superiore “Eschilo” di Gela, è emersa, nell’ambito dell’evento “Oil for Brain, scuola-lavoro-innovazione” organizzato dall’ENI, la diversità secolare Nord-Sud: sono le voci forti della studentessa Martina Calabrese e della docente Maria Concetta Goldini che, pur evidenziando nel complesso la positività dell’esperienza dell’Alternanza scuola-lavoro, ne denunciano le difficoltà dovute alla fragilità del tessuto economico e chiedono per i licei una diminuzione delle ore formative di Alternanza.

L’II. SS. “Galilei” di Canicattì è stato presente alla Mostra-Convegno con due suoi docenti, Concetta Montana Lampo (Funzione strumentale “Orientamento in uscita”) e Salvatore Vaiana (Funzione strumentale “PTOF”), che hanno partecipato a workshop e dibattiti. Hanno inoltre interloquito con parecchi esperti dei diversi e numerosissimi stand: ricordiamo in particolare la lunga conversazione di giovedì 30 novembre con i responsabili dello stand “Cittadella del Geometra” impegnati sul tema “Droni e Topografia”. Lo stand era gestito da professionisti iscritti al Collegio Geometri e Geometri Laureati di Verona, Venezia, Vicenza, Rovigo, Mantova e Padova, dalla Società Cooperativa Geometri Veronesi, dall’ANCE di Verona, dall’ESEV CPT di Verona e dall’Alta Formazione ITS RED, i quali hanno promosso incontri per presentare il diplomato CAT negli sbocchi lavorativi, nell’alta formazione post diploma e nei percorsi universitari ad alto tasso di specializzazione. La prof.ssa Montana Lampo ha scambiato opinioni ed esperienze con Roberto Scali, presidente del Collegio dei Geometri di Verona, il quale ha illustrato le attività che la “Cittadella del Geometra” svolge nell’orientamento e ha sottolineato che il suo Collegio è molto attivo nelle scuole fin dalle secondarie di 1° grado.

Ancora giovedì, dalle ore 9:30 alle 10:30, abbiamo partecipato al workshop “Personalizzare l’Alternanza scuola-lavoro: Orientamento con SORPRENDO nella Scuola Digitale”, organizzato da Centro Studi Pluriversum. La scelta non è stata casuale poiché l’II.SS. “Galilei” ha puntato molto sia sull’Alternanza (ne sono testimonianze le due pubblicazioni che rendicontano le ricche attività formative nei primi due anni scolastici 2015-16 e 2016-17) sia sulla scuola digitale. Il seminario ha affrontato tre tematiche assai interessanti: Motivazione e apprendimento nei percorsi in Alternanza scuola-lavoro; Gestione delle esigenze orientative nei percorsi in Alternanza scuola-lavoro; Strumenti per l’Alternanza: SORPRENDO per l’orientamento.

Venerdì 1 dicembre, dalle ore 11:30 alle 12:30, abbiamo partecipato al seminario “La nuova didattica digitale: abilità tecnologiche per la scuola di oggi”, organizzato dall’AICA (associazione Italiana per l’Informatica ed il calcolo Automatico) di Milano; un’associazione che collabora con gli istituti di istruzione superiore «per la formazione e certificazione della cultura e delle competenze digitali», anche nell’ambito dell’Alternanza scuola-lavoro.

Sabato 2 dicembre, dalle 10:30 alle 11:00, abbiamo assistito al momento di orientamento e formazione “Cooperazione: lavorare nel settore cultura”, iniziativa a cura della “Legacoop Veneto”, svoltosi nella Saletta TopJob (Percorso Rosso).

È stata una tre giorni di totale full immersion formativa che il prossimo anno sarebbe opportuno ripetere estendendola alla componente alunni che alla mostra-convegno era presente in modo preponderante e a cui è maggiormente rivolta l’iniziativa. (Concetta Montana Lampo, Salvatore Vaiana)

 

Link vai su